Assicurazioni nell'Immobiliare
La fidejussione assicurativa nella locazione degli immobili perl'impresa

La fidejussione assicurativa nella locazione degli immobili per l’impresa

La fidejussione assicurativa come alternativa alla cauzione nella locazione degli immobili per l’impresa.

Che cos’è una fidejussione assicurativa?

Si parla di fidejussione assicurativa per indicare un contratto con il quale una compagnia di assicurazioni si impegna, nei confronti di un creditore (il beneficiario di tale fidejussione), per un determinato importo monetario venutosi a creare per un debito contratto da un soggetto (solitamente un cliente dell’agenzia assicurativa, il contraente della fidejussione) verso il creditore stesso.

Questa tipologia di contratto è una garanzia, nel senso che l’assicurazione verrà chiamata in causa solo se il debitore principale non adempie al suo debito (e avrà poi il diritto di rivalersi nei confronti del contraente).

Perché sottoscrivere una fidejussione assicurativa.

Sottoscrivere una fidejussione assicurativa ha vari scopi: rimborso IVA (quando un professionista ha un credito verso l’Agenzia delle Entrare per importi superiori a 5.164,57 €), per appalti pubblici (richiesta dalle aziende che vi prendono parte) e per l’affitto (viene richiesta dal locatore nel caso in cui l’affittuario non paga).

Un altro valido motivo per il quale sottoscrivere un contratto fidejussorio è la locazione di immobili per l’impresa e in questo caso la fidejussione opererebbe come alternativa alla classica cauzione.

Sappiamo, infatti, che il deposito cauzionale altro non è che una somma di denaro che chi chiede una locazione versa al locatario e che mette al riparo quest’ultimo da eventuali danni all’oggetto del contratto di locazione stesso.

Agendo in questa maniera, il locatario ha la sicurezza che, nel caso di danni, ci sarebbe un’assicurazione a far fronte alla spesa, ferma restando ovviamente la rivalsa di quest’ultima sulla azienda che ha locato.

Perché preferire una fidejussione assicurativa alla cauzione?

Le motivazioni potrebbero essere diverse e in maniera particolare ne riscontriamo una: versare una cauzione significa, per l’azienda, privarsi di una certa quantità di denaro che potrebbe altrimenti usare all’interno dell’attività d’impresa per acquistare beni, per pagare i fornitori o gli stipendi, ecc.

Optare per una fidejussione permette di avere la locazione senza particolari e gravose condizioni (perché comunque una garanzia, e anche sicura, c’è) con il vantaggio di non privarsi di nessuna somma di denaro (o comunque solo in minima parte qualora la fidejussione fosse solo una parte della cauzione e non il suo totale).

E’ vero che, per legge, la somma versata come cauzione produce degli interessi legali e che gli stessi devono essere corrisposti per legge al conduttore ogni 12 mesi, ma a livello aziendale l’utilità di avere una somma liquida a disposizione (invece che ricorrere ad un prestito bancario) potrebbe essere maggiore rispetto al vantaggio economico di incassare periodicamente un certo importo di interessi.

Nel web sono presenti molti preventivatori online per il calcolo di polizze assicurative in ambito immobiliare, come ad esempio Mio Assicuratore.

Load More Related Articles
Load More By Gino Topini
Load More In Assicurazioni nell'Immobiliare

Cerca

About Me


Ciao, sono Stefano Tronca e sono un Agente Immobiliare. Aiuto gli Imprenditori, mediante la consulenza, a trovare, vendere e locare l’immobile per la propria Azienda. Lo faccio definendo una strategia, creata appositamente per il Cliente.

Iscriviti alla Newsletter

ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY!

Riceverai comodamente nella tua casella di posta elettronica i nuovi Articoli e non solo...;)

Odio lo SPAM quanto te. La tua email sarà tenuta al sicuro.