Agenzia Immobiliare
franchising immobiliare

Perché è meglio affidarsi ad un’Agenzia Immobiliare NON in franchising.

O forse no?

Con questo articolo non voglio assolutamente screditare un’Agenzia Immobiliare in franchising o chi svolge questa professione con il proprio marchio, ma bensì farti riflettere su cosa davvero fa la differenza quando ti ritrovi a dovere fare la scelta di affidare la vendita/locazione del tuo capannone o per esempio ricercare il tuo prossimo ufficio.

Il marketing spesso ci porta a scegliere l’Azienda più commerciale per poi trovarci pentiti quando abbiamo capito di aver commesso l’errore nella scelta del “cavallo vincente”.

Ecco il mio pensiero a riguardo. Buona lettura 😉

Premessa.

A differenza di molte attività economiche, non esiste una scuola che ti dà il know-how (nemmeno l’abbozzo) su come svolgere la nostra professione di Agente Immobiliare.

La conoscenza della materia te la dà senz’altro il corso di abilitazione professionale, ma poi il mestiere lo impari sul campo con l’assistenza (mi auguro) di un Senior che ti segue nella crescita professionale all’interno dell’Agenzia Immobiliare dove decidi di fare esperienza.

Detto ciò, si parte tutti dallo stesso livello e non esiste alcun vantaggio di sorta se non quello della tua capacità e rapidità di apprendimento.

La scelta quindi, di entrare a far parte di un franchising immobiliare o meno è una decisione dell’imprenditore che esula da tutto ciò.

Perché le Agenzie Immobiliari entrano a far parte di un franchising immobiliare.

Ecco a mio giudizio i 4 fattori che portano le Agenzie a far parte di un franchising immobiliare:

  1. Forza e visibilità del marchio: per sfruttare il nome di un franchising immobiliare che ti identifica e ti rende noto al pubblico molto più velocemente soprattutto in fase di apertura rispetto a “Agenzia Immobiliare Tronca Stefano”;
  2. Servizi: per usufruire dei servizi che offrono i franchising immobiliari come per esempio corsi di miglioramento personale, professionale e software per lo svolgimento della tua attività professionale;
  3. Appartenenza ad un gruppo: per appartenere ad un gruppo e per non sentirti solo contro tutti;
  4. Fatturato: perché ci si augura che la forza del franchising immobiliare aiuti a fatturare di più con il minor sforzo possibile.

P.s. Evito di citare risparmi sulla pubblicità altrimenti dovrei citare i costi delle royalty e la pubblicità su scala nazionale ed internazionale perché non è una promozione della singola Agenzia Immobiliare sul territorio, ma di fatto del marchio.

Perché le Agenzie Immobiliari non entrano a far parte di un franchising immobiliare.

I motivi per i quali un’Agenzia Immobiliare non entra a far parte di un franchising immobiliare sono questi:

  1. Costi: essere parte di un franchising ha i suoi costi. Quindi uno dei motivi è quello di non volerli sostenere;
  2. Esperienze passate: sono stati affiliati in passato ed hanno avuto delle esperienze negative;
  3. Nessun valore aggiunto: chi non entra a far parte di un franchising immobiliare a volte ritiene che non sia un valore aggiunto e che quindi non porti quel surplus per cui valga la pena di affiliarsi.

Perché è meglio affidarsi ad un’Agenzia Immobiliare NON in franchising. O forse no.

Non sono voluto entrare molto nei dettagli nei paragrafi precedenti perché di fatto questo articolo non vuole mostrare vantaggi e svantaggi dell’ingresso o meno in un franchising immobiliare, ma bensì mostrarti un elemento che probabilmente hai già percepito.

Se tu potenziale Cliente, leggendo questo articolo hai pensato: “Ma a me cosa mi interessa dei vantaggi e svantaggi dell’ingresso o meno in un franchising immobiliare?!”, hai vinto!

Tu vuoi sapere se l’Agenzia Immobiliare a cui ti stai affidando sia seria, affidabile, professionale e capace nel proprio lavoro; se ci pensi bene è proprio questo che conta.

Ti dirò la verità, ho giocato con le parole per scrivere il titolo ed il sottotitolo, ma proprio perché non c’è una scelta giusta a priori; non c’è nessuno al mondo che può garantirti che tutte le Agenzie Immobiliari di un determinato franchising immobiliare siano le più brave e le più belle come viceversa le Agenzie Immobiliari con il marchio proprio siano delle sprovvedute.

Le Agenzie Immobiliari sono fatte di persone e non di prodotti, quindi non potrai applicare lo stesso concetto per il quale vai dal McDonald’s (per fare un esempio) dicendo “Oggi mi mangio un Big Mac” sapendo che in qualunque McDonald’s in cui andrai, avrà lo stesso identico gusto, dimensioni, bibita, ecc…

Se ti sei trovato bene con l’Agenzia Immobiliare in franchising del tuo quartiere, non è detto che ti troverai altrettanto bene con quella di dove vuoi comprare la tua casa al mare.

I franchising immobiliari pur condividendo un regolamento interno di comportamento ed etica del Gruppo, sono soggetti all’etica e modo di operare dell’Agente Immobiliare di turno tanto quanto lo sono le Agenzie Immobiliari senza marchio.

Quindi il mio consiglio è quello di non fermarti alle semplice apparenze o al marchio che li rappresenta, ma approfondisci bene prima di affidarti ad un’Agenzia Immobiliare.

Load More Related Articles
Load More By Stefano Tronca
Load More In Agenzia Immobiliare
  • Domenico

    Buongiorno, volevo porti questo mio problema per cercare di trovare una soluzione quanto più possibile legale e nello stesso tempo meno dispendiosa a livello economico.
    Allora riassumo un po’ quello che mi è successo.
    A marzo vado a vedere una casa con l’agenzia, non sono soddisfatto e chiedo se ne ha un’altra da farmi vedere. La vediamo 2 volte assieme a loro, facciamo una proposta scritta con il prezzo e la data massima per l’acquisto. Il venditore non firma e non accetta l’offerta. Dopo un po’ riparliamo con il venditore che accetta l’offerta verbalmente ma non vuole saperne di firmare. In privato il venditore di dice che con l’agenzia non vuole avere a che fare. Premesso che il venditore non aveva accettato la proposta scritta in quanto non aveva tutti i documenti in ordine, aggiungo che l’agenzia sapeva che questa casa si vendeva ma non era in possesso e non lo è ancora di nessuna documentazione riguardante la casa e neanche nessuna delega alla vendita o quant’altro da parte del venditore. infatti tutti i colloqui con il venditore li ho io personalmente e non l’agenzia, perché il venditore non la riconosce, per lui non esiste. Ora volevo chiederti la proposta(mai firmata dal venditore) è già scaduta da due mesi, il venditore non ha ancora ultimato l’iter della documentazione, mi dice inoltre che se sono interessato all’acquisto mi devo presentare senza agenzia. In effetti a parte le due visite per vedere la casa e la proposta non firmata dal venditore l’agenzia non ha fatto nulla. Ora l’agenzia mi chiede il 3% se concludo l’acquisto. Ma perché devo dargli il 3% se l’agenzia in tutto a perso forse tre giorni di lavoro? Ma soprattutto chi ha deciso il 3%, io non ho mai firmato nessun contratto. Io voglio riconoscergli il fatto che mi abbia portato a vedere la casa e che forse riesco ad acquistare benché questa manfrina dei documenti va avanti da 9 mesi, ma la cifra mi sembra esagerata. Come posso risolvere??

    • Ciao Domenico.

      Certo che non c’è proprio limite alla vergogna. 🙂

      Il proprietario vuole fare il furbo: prima si fa portare i Clienti e poi non vuole pagare le provvigioni. A tal proposito s’inventa tutta questa manfrina come non consegnare i documenti, non firmare la proposta, ecc… causando a te, che ti stai comportando onestamente, dei disagi nell’acquisto.

      Ti capisco e secondo me ne puoi uscirne in tre modi:
      1) lasci stare tutto e vedi altro;
      2) visto che tu la casa l’hai vista con l’Agenzia Immobiliare e li paghi, avvisi il proprietario che vuoi continuare con loro e che il problema che lui ha con l’Agenzia Immobiliare è un problema suo e quindi lui stesso se lo deve risolvere;
      3) il problema è tra l’Agenzia Immobiliare ed il proprietario, quindi è corretto che ti chiedano le commissioni però tu devi pretendere il lavoro (recupero documenti, consulenza fino al rogito, ecc…); o ti risolvono il problema che tu hai (visto che te l’hanno fatta visionare loro) oppure medi una provvigione più bassa.

      Ciao!

Check Also

Smetti subito di perdere acquirenti (la soluzione è già dentro di te)

Guardiamo le attività che solitamente vengono svolte per vendere un immobile e perché il lavoro svolto da un Agente Immobiliare è spesso indispensabile.

Cerca

About Me


Ciao, sono Stefano Tronca e sono un Agente Immobiliare. Aiuto gli Imprenditori, mediante la consulenza, a trovare, vendere e locare l’immobile per la propria Azienda. Lo faccio definendo una strategia, creata appositamente per il Cliente.

Iscriviti alla Newsletter

ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY!

Riceverai comodamente nella tua casella di posta elettronica i nuovi Articoli e non solo...;)

Odio lo SPAM quanto te. La tua email sarà tenuta al sicuro.