Trucchi e Consigli Immobiliari
Come un privato può guadagnare con un Agente Immobiliare.

Come un privato può guadagnare con un Agente Immobiliare.

Ecco l’opportunità che probabilmente stavi aspettando.

Esiste un’opportunità incredibile che molti privati sottovalutano che è quella della segnalazione. Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Il metodo di una volta, che funziona ancora.

Ti sarà capitato del classico Agente Immobiliare che suona al tuo citofono chiedendoti se conosci qualcuno che sta vendendo un immobile.

Nel nostro gergo tecnico, questa attività si chiama ricerca; sì perché effettivamente è una vera e propria ricerca di immobili in vendita e in affitto a tappeto sul proprio territorio.

Fino a qualche anno fa era il metodo più utilizzato ed infallibile per trovare immobili da acquisire nel proprio portafoglio.

Personalmente l’ho sempre ritenuta una pratica molto invasiva e fastidiosa e l’ho utilizzata davvero poco.

Questa attività è molto costosa in termini di tempo e fatica, in quanto, prevede una presenza costante e massiccia sul territorio: vuol dire contattare tutti per trovare la cosiddetta “notizia” da sviluppare, nella speranza che poi diventi un’acquisizione.

Oggi l’acquisizione non è più un problema.

Se fino al 2006, ultimo anno di boom dell’immobiliare (o bolla…chiamala come preferisci), era fondamentale arrivare primi sull’acquisizione dell’immobile perché ti metteva in una situazione di vantaggio rispetto alla tua concorrenza, oggi non è più così.

Chi ritirava il primo incarico, era quello che aveva più chance di vendere l’immobile visto che i tempi medi di vendita erano davvero bassi.

Oggi, invece, è il contrario; chi ritira il primo incarico è quello che si fa il cosiddetto “mazzo” in quanto sperimenta la commercializzazione e prepara la vendita per il collega a cui viene affidato il secondo mandato di vendita. Ovviamente non è sempre così, però vorrei far passare solo il concetto per far capire come sono cambiati i tempi in così breve tempo.

L’altro punto importante è che oggi l’acquisizione non è più un problema, per i seguenti motivi:

  • è molto facile reperire immobili sul mercato vista la quantità immessa sul mercato immobiliare;
  • il privato/società fa fatica se non addirittura è impossibilitato alla vendita del proprio immobile;
  • il privato/società tende ad affidare con più facilità l’incarico di vendita.

Nonostante ciò, acquisire un immobile fa parte del lavoro dell’Agente Immobiliare e un immobile ben acquisito non fa altro che facilitare il lavoro successivo.

Il miglior metodo per acquisire un immobile.

Il miglior metodo per acquisire un immobile resta comunque il passaparola. Non lo è solo nell’immobiliare, ma in tutte le attività economiche. Il passaparola ti permette di:

  • fare pubblicità a costo zero;
  • avere un cliente mediante una conoscenza comune;
  • avere un cliente “senza barriere”: si ha già la sua fiducia in quanto abbiamo fatto il lavoro con la persona di cui lui si fida e che ce l’ha segnalato;
  • il passaparola, inoltre, è contagioso.

Avere un cliente contento e soddisfatto può alimentare il passaparola e quindi il nostro primo obiettivo deve essere sempre quello di soddisfare la propria clientela.

La segnalazione: il passaparola retribuito.

Ora ipotizziamo che io riceva una telefonata da parte di un cliente che mi segnala un immobile in vendita o in affitto fornendomi i recapiti di questa persona sua conoscente. La segnalazione diventa un’acquisizione che a sua volta diventa vendita che è uguale ad una provvigione per il sottoscritto.

Ti ricordi quando all’inizio dell’articolo ti dicevo quanto fosse difficile e faticoso acquisire un immobile? E come un cliente arrivato mediante il passaparola fosse un’enorme opportunità? Bene. A questo punto non saresti disposto a dare un riconoscimento alla persona che ti ha segnalato il cliente? Io risponderei sì, pagherei la segnalazione.

Le forme di riconoscimento possono essere tante: regali, economici, sconti sulle provvigioni, ecc… e a seconda del caso si può dare il giusto riconoscimento. Se per esempio un cliente che sta vendendo con me, mi segnala a sua volta un amico, posso applicare uno sconto sulle sue provvigioni.

Ovviamente tutto sarà proporzionato alle provvigioni percepite.

Minimo sforzo, massima resa.

Lo sforzo richiesto è minimo: si tratta di dare il nominativo dell’Agente Immobiliare al proprio contatto oppure viceversa. Sapere che c’è in vendita un immobile o fornire il numero di telefono preso dal cartello non è sufficiente, in quanto le probabilità che poi diventi un’acquisizione e poi una vendita sono molto basse.

Più si conosce il contatto segnalato, maggiori sono le probabilità che si possa guadagnare.

Cosa stai aspettando? Mettiti subito all’opera!

Oggi come oggi sappiamo tutti come può essere utile guadagnare comodamente un extra, quindi perché non iniziare subito sfruttando la propria rete di contatti?

Cosa stai aspettando?! Contatta subito il tuo Agente Immobiliare di fiducia e trova un accordo con lui, mentre se non sai a chi affidarti, contattami (controlla bene le zone dove opero).

Load More Related Articles
Load More By Stefano Tronca
Load More In Trucchi e Consigli Immobiliari

Check Also

L’errore che fanno (quasi) tutti i proprietari di un immobile.

Questo errore lo fanno in molti; oserei dire quasi tutti i Proprietari di un immobile. Scopriamolo insieme e vediamo come possiamo risolverlo.

Cerca

About Me


Ciao, sono Stefano Tronca e sono un Agente Immobiliare. Aiuto gli Imprenditori, mediante la consulenza, a trovare, vendere e locare l’immobile per la propria Azienda. Lo faccio definendo una strategia, creata appositamente per il Cliente.

Iscriviti alla Newsletter

ENTRA A FAR PARTE DELLA COMMUNITY!

Riceverai comodamente nella tua casella di posta elettronica i nuovi Articoli e non solo...;)

Odio lo SPAM quanto te. La tua email sarà tenuta al sicuro.